Internet ed i servizi per la casa: la riscoperta dei lavori tradizionali

Internet ed i servizi per la casa hanno cambiato la vita dei cittadini medi tanto quanto il telefono nella prima parte del 20° secolo e la televisione negli anni ’50 e ’60. Ricercatori e critici sociali stanno discutendo se Internet stia migliorando o danneggiando la vita della comunità e le relazioni sociali. Alcune ricerche hanno addirittura esaminato l’impatto sociale e psicologico di Internet su diverse persone in differenti famiglie durante i loro primi – due anni on-line.

In questo esempio, Internet è stato ampiamente utilizzato per la comunicazione. Nondimeno, un maggiore uso di Internet è stato associato ad un declino nella comunicazione con i familiari, ad una diminuzione della dimensione della loro cerchia sociale, e ad un aumento della depressione e del senso di solitudine 

I pro e i contro di internet ed i servizi per la casa

Argomenti basati sugli attributi della tecnologia da soli non risolvono questo dibattito. Le persone possono utilizzare i computer di casa e Internet in molti modi diversi e per molti scopi, tra cui intrattenimento, istruzione, recupero di informazioni e comunicazione.

Se le persone usano Internet principalmente per comunicare con gli altri tramite e-mail, liste di distribuzione e altre applicazioni simili, potrebbero farlo per aumentare le tecnologie tradizionali per il contatto sociale, espandere il numero di amici e ridurre la difficoltà di coordinare l’interazione con loro. D’altra parte, queste applicazioni riducono in modo sproporzionato i costi di comunicazione con conoscenti e sconosciuti geograficamente distanti; di conseguenza, potrebbero diminuire i contatti sociali con la famiglia e gli amici intimi.

Se Internet stia aumentando o diminuendo il coinvolgimento sociale potrebbe avere conseguenze enormi per la società e per il benessere personale delle persone. In un articolo influente, Putnam (1995) ha documentato un ampio declino dell’impegno civico e della partecipazione sociale negli Stati Uniti negli ultimi 35 anni. I cittadini votano meno, vanno meno in chiesa, discutono meno di politica con i loro vicini, sono membri di un minor numero di organizzazioni di volontariato, hanno meno cene e generalmente si riuniscono meno per scopi sociali e sociali. Questo disimpegno sociale sta avendo gravi conseguenze per il tessuto sociale e per le vite individuali.

Quando i cittadini sono coinvolti nella vita civica, le loro scuole funzionano meglio, i loro politici sono più reattivi e le loro strade sono più sicure. A livello individuale, il disimpegno sociale è associato a scarsa qualità della vita e a diminuzione della salute fisica e psicologica.Quando le persone hanno più contatti sociali, sono più felici e più sani, fisicamente e mentalmente .

Non tutta (solo) colpa di internet ed i servizi per la casa

La televisione, una precedente tecnologia simile a Internet per alcuni aspetti, prima di internet aveva già ridotto la partecipazione sociale in quanto ha invitato la gente a rimanere maggiormente a casa. La diffusione della televisione in casa a partire dal 1950 e, più recentemente, la proliferazione di molteplici insiemi all’interno di una singola casa ha portato prima a una privatizzazione dell’intrattenimento e quindi alla sua personalizzazione. Non è necessario organizzare una cena, unirsi a un club di bridge, o partecipare a una lega di bowling, se accoccolarsi da solo sul divano con un programma televisivo o film a noleggio è più facile e quasi altrettanto divertente.

Mentre la televisione può essere stata parzialmente responsabile del disimpegno sociale, la tecnologia non deve avere effetti negativi sulla vita sociale. Al contrario, altre tecnologie domestiche, in particolare il telefono, vengono utilizzati per migliorare la partecipazione sociale, non per scoraggiarla. Il computer di casa e Internet sono troppo nuovi e, fino a poco tempo fa, erano troppo sottilmente diffusi nelle case per spiegare le tendenze sociali avvenute nell’arco di 35 anni, ma ora potrebbero esacerbare o migliorare queste tendenze, a seconda di come vengono utilizzate .

Fonte: www.disinfestazionemilano.org